5 Trend del Luxury Real Estate per il 2022

Il 2021 è stato un grande anno per molti professionisti del settore immobiliare di prestigio. Ecco i dati che potranno rendere il prossimo anno ancora migliore di questo.

(di Michael Altneu, responsabile di Coldwell Banker Global Luxury)

Non abbiamo mai vissuto un anno come il 2021: una dichiarazione sorprendente, considerando che abbiamo pensato la stessa cosa anche l’anno scorso in questo periodo. Il boom degli acquisti di immobili di lusso iniziato nel 2020 si è infatti intensificato nel 2021. La domanda ha superato l’offerta negli Stati Uniti ed ha esercitato una pressione al rialzo sui prezzi.

A guidare l’impennata immobiliare è stata una combinazione di fattori:

1) il cambiamento dei valori dei consumatori causato dalla pandemia di Covid-19;

2) l’aumento della ricchezza dovuto alla criptovaluta, l’impennata dei mercati azionari, l’aumento dei prezzi delle case e l’aumento dei risparmi;

3) la casa è diventata un bene rifugio, un aspetto fondamentale delle nostre vite.

Il 2021 è stato caratterizzato dalla ricerca e dalla creazione di nuovi spazi per la casa, ambienti multifunzionali per il lavoro ed il tempo libero e, di conseguenza, di immobili più grandi e confortevoli. Sicuramente molti professionisti dell’immobiliare di lusso in futuro guarderanno indietro al 2021 e diranno che quello è stato il loro anno migliore.

La domanda ora è: il 2022 si baserà su questo slancio senza precedenti o ci sarà un rallentamento della domanda come prevedono alcuni esperti? Ci sono una serie di incognite che detteranno la futura direzione del mercato, ma qui elenchiamo 5 tendenze chiave da tenere d’occhio:

1. Scarsità di immobili di lusso

Lo scarso portfolio continua a restringere il 10% del mercato. A settembre 2021, c’era il 36% in più di case di lusso vendute rispetto al nuovo inventario che entrava nel mercato. Un mese dopo, quella percentuale è salita al 55%. Gli specialisti Coldwell Banker Global Luxury® degli Stati Uniti non vedono miglioramenti dei livelli di portfolio immobiliare in tempi brevi.

2. Nuove soglie di prezzo di lusso

Il calo dei livelli di inventario, combinato con la mancanza di proprietà desiderabili, ha fatto salire i prezzi nel settore del lusso. I prezzi medi di vendita alla fine di ottobre 2021, rispetto all’intero anno 2020, sono aumentati del 23% per le ville singole e del 14% per le ville a schiera – secondo recenti statistiche compilate dall’Institute for Luxury Home Marketing, il partner che ci ha aiutato a preparare il nostro Report 2021 “A Look at Wealth” pubblicato questo autunno.

Di conseguenza, i prezzi degli immobili di prestigio sono aumentati negli Stati Uniti. A Los Angeles, il prezzo di richiesta di partenza delle case di lusso si è aggirato intorno ai $ 2 milioni per molti anni, ma ora è più vicino ai $ 3 milioni. Anche in un piccolo mercato come Hilton Head Island, il prezzo di partenza è aumentato del 40% circa dal 2019, da $ 550.000 a $ 779.000 circa.

3. Elevata domanda di proprietà “chiavi in ​​mano” e nuove costruzioni

Le proprietà “chiavi in ​​mano” stanno ancora scatenando guerre di offerte e ottenendo i prezzi più alti. I recenti vincoli di offerta nel settore delle costruzioni – dalla carenza di manodopera a materiali come legname, calcestruzzo e vernice – hanno solo amplificato la domanda di proprietà chiavi in ​​mano e di nuova costruzione.

4. Le migrazioni continuano

Le migrazioni di massa del 2020 sono state attuate anche per gran parte del 2021, anche se in direzione contraria. Mentre nel 2020 le persone fuggivano da città densamente affollate verso centri nascosti, sobborghi e piccole città, nel 2021 sono tornate in città. Altri acquirenti si stavano spostando verso città di piccole e medie dimensioni con prezzi più convenienti e distanze ragionevoli per raggiungere i luoghi di lavoro.

5. L’ascesa della proprietà co-primaria

In concomitanza con la “grande migrazione” e nell’era dello smartworking, vi è stata l’ascesa della proprietà “co-primaria”. Alcuni acquirenti benestanti non sono migrati completamente in altre località; piuttosto, hanno semplicemente scambiato una residenza secondaria con una residenza principale o hanno scelto di possedere due proprietà principali in luoghi diversi e dividono il loro tempo in base allo stile di vita.

Guardando al futuro e imparando dal passato, cosa porterà il 2022?

L’inflazione, i tassi ipotecari e i vincoli all’offerta di costruzioni sono tutti fattori economici da tenere d’occhio. I nostri Luxury Property Specialist stanno anche tenendo d’occhio ciò che faranno i ricchi acquirenti internazionali ora che le restrizioni di viaggio negli Stati Uniti sono state revocate. E, con bassi livelli di inventario e proprietà chiavi in ​​mano che dominano il mercato, vedremo alcuni acquirenti facoltosi orientarsi verso mercati “ambiziosi” o adeguare le loro aspettative e acquistare proprietà che richiedono un po’ di lavoro?

Tutti questi elementi saranno in gioco nel 2022. Il team di Coldwell Banker Global Luxury analizzerà tutto nel nostro prossimo “The Report”, in uscita a febbraio 2022.

(Articolo originale pubblicato su Inman: https://www.inman.com/2021/12/13/5-luxury-real-estate-trends-to-watch-in-2022)

Potrebbe Interessarti Anche

Nessun Commento

    Lascia una risposta